Background
Sai quante volte ho guardato il sole chiedendo una vita ricca di onore
Chiedendo la forza di vivere bene, di vivere lottando per ciò che mi appartiene
Dei benpensanti non mi importa niente, ho chiesto una vita contro il potente
Dei moralisti non mi frega niente, ho chiesto una vita al fianco della mia gente!

È la mia sola ragione, combatto il resto ed amo quello che ho!
Sangue, terra e nazione è la mia tradizione ed amo quello che ho!
Bianco è il mio colore, europeo folclore ed amo quello che ho!
Canto per la tradizione ed urlo al vento che non mi fermerò!

Sai quante volte ho guardato la luna chiedendo soltanto un po' di fortuna
Per una nazione, per un continente ho chiesto fortuna per la mia bianca gente
Dei benpensanti non mi importa niente, ho chiesto una vita contro il potente
Dei moralisti non mi frega niente, ho chiesto una vita al fianco della mia gente!

È la mia sola ragione, combatto il resto ed amo quello che ho!
Sangue, terra e nazione è la mia tradizione ed amo quello che ho!
Bianco è il mio colore, europeo folclore ed amo quello che ho!
Canto per la tradizione ed urlo al vento che non mi fermerò!

Sai quante volte ho baciato la terra, siamo dei guerrieri ed la nostra guerra
E poi arriva il vento, mi accarezza la pelle, questa è la tua vita, giovane ribelle
Dei benpensanti non ti importa niente, hai chiesto una vita contro il potente
Dei moralisti non ti frega niente, hai chiesto una vita al fianco della tua gente!

È la mia sola ragione, combatto il resto ed amo quello che ho!
Sangue, terra e nazione è la mia tradizione ed amo quello che ho!
Bianco è il mio colore, europeo folclore ed amo quello che ho!
Canto per la tradizione ed urlo al vento che non mi fermerò!
Arresi ad un sistema malato e corrotto, arresi al decoder, TV in salotto
Arresi alle mode Dolce & Gabbana, arresi alla donna diventata puttana
Arresi al buonismo, all'immigrazione, arresi alla vostra disoccupazione
Arresi al denaro, non c'è più onestà, sei solo uno schiavo, ma hai la libertà!

Vedo gente morta che cammina in 'sta via, in città come in periferia!
Muoiono di vecchiaia senza avere mai vissuto, rassegnati a ciò che gli è stato dato!

Ridi in faccia alla morte, ridi in faccia ai tuoi guai!
La soluzione per un domani migliore nelle tue mani ce l'hai!
Scendi una volta per strada, risolvi da solo i tuoi guai!
La soluzione per un domani migliore nelle tue mani ce l'hai!

Arresi a tutto il superficiale, nazionalisti soltanto al mondiale
Arresi alla storia raccontata da parte, non sta in piedi se si leggono le carte
Arresi alle troie, arresi ai privé, il tuo amore è sesso fai da te
Arresi al padrone, fa quel che gli va, non hai un lavoro, ma hai la libertà!

Vedo gente morta che cammina in 'sta via, in città come in periferia!
Muoiono di vecchiaia senza avere mai vissuto, rassegnati a ciò che gli è stato dato!

Ridi in faccia alla morte, ridi in faccia ai tuoi guai!
La soluzione per un domani migliore nelle tue mani ce l'hai!
Scendi una volta per strada, risolvi da solo i tuoi guai!
La soluzione per un domani migliore nelle tue mani ce l'hai!

Ridi in faccia alla morte, ridi in faccia ai tuoi guai!
La soluzione per un domani migliore nelle tue mani ce l'hai!
Scendi una volta per strada, risolvi da solo i tuoi guai!
La soluzione per un domani migliore nelle tue mani ce l'hai!
Ci infrattavamo insieme nel freddo di una siepe
Coi vecchi che ci stavano a guardare
Ed anche se forse il mio succhiotto l'hai lasciato nel passato
Il tuo pompino io non l'ho dimenticato
Il tuo pompino io non l'ho dimenticato!

Finalmente il giorno se n'è andato via
Coi miei fratelli mi siedo in birreria
Ecco, arriva l'oste col biglietto in mano
«Portaci da bere!»: in coro gli gridiamo!

Oi! Oi! Oi!

Cominciano le risate ed i racconti eterni
Che oramai da anni sono sempre quelli
Soliti discorsi, polizia e rivoluzione
Beviamo un'altra birra, poi parliamo di quel figone!

Boccali nella mano che si alzano verso il cielo
Scoppiano tra loro e non si rompono per un pelo
La birra scorre a fiumi, quasi da navigare
Ed il più ubriaco comincia col cantare!

Non chiediamo oro, non incenso o mirra!
L'importante è solo che ci porti un po' di birra!
Chiara, ambrata o nera, ma che piaccia a me!
E per questa sera, oste, lascio fare a te!

Canti molesti, cori ignoranti
Qualche sano insulto a rossi e benpensanti
Tanto i migliori siamo sempre noi
Droga ed altre infamie, quelle le lasciamo a voi!

Oi! Oi! Oi!

Ed anche questa sera non si va più a letto
Spray e bomboletta, a caccia di un muretto
Scritte traballanti, motti imbarazzanti
Celtiche sbilenche e rune incespicanti!

Oi! Oi! Oi!

Non chiediamo oro, non incenso o mirra!
L'importante è solo che ci porti un po' di birra!
Chiara, ambrata o nera, ma che piaccia a me!
E per questa sera, oste, lascio fare a te!

Sotto le coperte ripenso a questa sera
Passata coi fratelli sotto unica bandiera
Mai visto ragazzi così fulminati
Ho un solo pensiero: «Buonanotte, camerati!»
Un scia che squarcia il cielo sopra il mare dell'impero
Un aereo ed un uomo che con onore offre in dono
La sua vita di mortale per la patria ed il suo ideale
Come del ciliegio il fiore che pure giovane muore
Kamikaze, la tua primavera hai donato alla tua bandiera!

Il tuo aereo è una katana, la tua spada in questa guerra!
La carlinga è un'armatura, non conosci paura!
La tua vita di guerriero hai donato per l'impero!
Grida forte, samurai, il tuo canto di guerra è il tuo banzai!

Il sake ti brucia in gola come quando all'aurora 
Coi camerati brindasti e la bianca fascia indossasti
Che vuol dire vendetta ed onore nel tuo codice di onore
Sull'aereo sei poi montato, la tua spada di eroico soldato
La tua arma contro il nemico prima che tutto sia finito!

Il tuo aereo è una katana, la tua spada in questa guerra!
La carlinga è un'armatura, non conosci paura!
La tua vita di guerriero hai donato per l'impero!
Grida forte, samurai, il tuo canto di guerra è il tuo banzai!

Il mostro di ferro ora è in vista, già pregusta la conquista 
Della tua dolce terra prigioniera in questa guerra
La picchiata come un fendente, si abbatte e semina morte
I nemici affondano già gravati dalla loro viltà,
Ma il tuo spirito sale leggero accolto dall'azzurro immenso cielo!

Il tuo aereo è una katana, la tua spada in questa guerra!
La carlinga è un'armatura, non conosci paura!
La tua vita di guerriero hai donato per l'impero!
Grida forte, samurai, il tuo canto di guerra è il tuo banzai!

Il tuo aereo è una katana, la tua spada in questa guerra!
La carlinga è un'armatura, non conosci paura!
La tua vita di guerriero hai donato per l'impero!
Grida forte, samurai, il tuo canto di guerra è il tuo banzai!
Il ricordo dei tuoi occhi nel freddo della sera
Ed il vento ti soffiava tra i capelli
Camminavi silenziosa ed ogni tanto sorridevi
Ti fermavi e d'improvviso mi parlavi
Ed io forse non capivo i tuoi sguardi ed i tuoi pensieri,
Ma il ricordo brucia come fosse ieri!

Camminavamo insieme nel freddo della sera con le stelle che ci stavano a guardare!
Ed anche se forse il mio ricordo l'hai lasciato nel passato!
Il tuo sorriso io non l'ho dimenticato!

Ma quel giorno laggiù al porto, lo sapevi, era finita
La partenza, la mia vita era in salita
Il mio viaggio l'ho giocato, c'è una nave ad aspettarmi
Dolce Molly, io ti prego, non fermarmi
Per l'Europa t'ho lasciata nella notte ancor più nera
La cercavo una ragione, ma non c'era!

Camminavamo insieme nel freddo della sera con le stelle che ci stavano a guardare!
Ed anche se forse il mio ricordo l'hai lasciato nel passato!
Il tuo sorriso io non l'ho dimenticato!

Ora vivi le tue scelte, la tua vita ed il tuo presente
Con fierezza affronta il mondo e l'altra gente
Io non voglio interferire, guarda avanti e non mollare
Gli occhi fissi sul traguardo da tagliare
Per quando sarai sola e per quando sarai stanca
E per quando stai perdendo la speranza
Io ti lascio il mio ricordo ed una canzone urlata al vento
Perché possa accompagnarti ogni momento!

Camminavamo insieme nel freddo della sera con le stelle che ci stavano a guardare!
Ed anche se forse il mio ricordo l'hai lasciato nel passato!
Il tuo sorriso io non l'ho dimenticato!

Camminavamo insieme nel freddo della sera con le stelle che ci stavano a guardare!
Ed anche se forse il mio ricordo l'hai lasciato nel passato!
Il tuo sorriso io non l'ho dimenticato!