Background
Ti piaceva costruire castelli con strane simmetrie
Stregato dalla luce d'Oriente di mistica magia
Lo sguardo che non teme battaglia, un grande condottiero
Un uomo dalle vele di marmo bianco, l'altare di un guerriero!

Nobile è il tuo cuore, fedeltà ed onore!

Qualcuno ti chiamava sovrano, imperatore svevo
Vivevi già nel Rinascimento e non nel Medioevo
Cresciuto con la vita di corte, nel fuoco dell'impero
Quando ancora si faceva guerra e non solo allo straniero!

È il cielo il tuo signore, una terra baciata dal sole!

Libera il tuo falco, più in alto volerà!
Nel cielo dell'Europa una mano lo riprenderà!
In volo sulla gente, sui boschi e le città!
Se cade non importa niente, il mito ancora si rivelerà!

Dragone il purosangue aspetterà sincero
Quell'uomo dal mantello coperto da mille fili d'oro
Chiamate il falconiere e con fare un po' segreto
Dite al suo padrone: «Questa sera intoneranno un canto lieto!»

Musici e cantori, aprite a quei signori!

Le sale sono piene di gente venute da ogni dove
Odore di idromele e d'incenso, fuori ancora piove
I cani stanno ancora solcando quei sentieri
Che terre antiche hanno visto lottare i dauni guerrieri!

Libera il tuo falco, più in alto volerà!
Nel cielo dell'Europa una mano lo riprenderà!
In volo sulla gente, sui boschi e le città!
Se cade non importa niente, il mito ancora si rivelerà!

Libera il tuo falco, più in alto volerà!
Nel cielo dell'Europa una mano lo riprenderà!
Libera il tuo falco, più in alto volerà!
Nel cielo dell'Europa una mano lo riprenderà!
Libera il tuo falco, più in alto volerà!
Nel cielo dell'Europa una mano lo riprenderà!
Era inverno e sul sentiero del lupo i miei piccoli passi sopra ai suoi
Io correvo, ma non riuscivo a raggiungerlo
Il rumore degli alberi si univa al suono delle mitragliatrici!

Io non ricordo il suo nome né giorno in cui arrivò
Io ero ancora un bambino, ma il suo viso io non scorderò
Parlava con voce sicura di fiabe e leggende del nord
Diceva che l'Europa moriva, ma io non capivo perché!

«Datemi ancora da bere!»: diceva a mio nonno
Perché il profumo di un altro bicchiere piace al povero, al principe ed al re!

L'inverno portò freddo e neve, coprì il grande campo e la via
Il fuoco bruciava la noia, odore di malinconia
Il vento giocava tra i rami, lontano il sentiero innevato
Seguiva le impronte del lupo, amico non ancora tradito!

«Datemi ancora da bere!»: diceva a mio nonno
Perché il profumo di un altro bicchiere piace al povero, al principe ed al re!

A volte il coraggio e la gloria che per noi sono grandi virtù
Non servono a vincere il gioco, ci vuole qualcosa di più
E vennero in quattro a cercarlo, mio nonno non disse dov'era
Allora lo presero a calci che fuori ancora pioveva!

«Datemi ancora da bere!»: diceva a mio nonno
Perché il profumo di un altro bicchiere piace al povero, al principe ed al re!

Fu il giorno più lungo di aprile, soldati vestiti di blu
Avevano occhi diversi, lontani dalla sua gioventù
Mi piace ancora pensarlo in piedi davanti a noi tre
Da allora non l'ho più rivisto, i suoi sogni appartengono a me!

«Datemi ancora da bere!»: diceva a mio nonno
Perché il profumo di un altro bicchiere piace al povero, al principe ed al re!
C'è chi piange perché i poveri soffrono
Ed i ricchi evadono come lui
Quello piange perché i razzisti imperano
Ed i negri spacciano come lui
Quell'altro piange perché e donne abortiscono
I cattolici ci lucrano come lui!

Chi butta benzina sul fuoco finisce bruciato!
Ma non fidarti di chi ti regala benzina!
Chi butta benzina sul fuoco, eh, finisce bruciato!
Ma non fidarti di chi ti regala nemici da bruciare!

Non fidarti!

Qualcuno è triste perché chi ci rimette
Sono tossici, i trans, gli omosex come lui
Qualcuno è triste perché chi tradisce
È quello che più promette, quello che più promette come lui
Qualcuno è triste perché si è ucciso un compagno che ha molto rubato,
Ma non lo ha fatto per il partito come lui!

Chi butta benzina sul fuoco finisce bruciato!
Ma non fidarti di chi ti regala benzina!
Chi butta benzina sul fuoco, eh, finisce bruciato!
Ma non fidarti di chi ti regala nemici da bruciare!

Non fidarti!

Qualcuno è sconsolato perché ha problemi
Problemi di tangenti e veleni come lui
Qualcuno è sconsolato per quelle donnacce
Che danno via tutto per soldi, che danno via tutto per soldi come lui
Qualcuno è molto contento perché finalmente tutti questi piagnoni
Finalmente li mettono dentro assieme a lui!

Chi butta benzina sul fuoco finisce bruciato, sai?
Non fidarti di chi ti regala benzina!
Chi butta benzina sul fuoco, eh, finisce bruciato, sai?
Non fidarti di chi ti regala nemici da bruciare!

Non fidarti, non fidarti!
Non fidarti, non fidarti!
Abiti sacri che di sacro hanno solo il nome
Avete vestito a festa maiali senza onore
Pace ed amore di tonache nere
Del nome di Dio ne avete fatto un mestiere!

Le vostre ottime chiacchiere mi fanno certamente bene!
Capisco, voi credete solo quando vi conviene!
Le vostre ottime chiacchiere mi fanno certamente bene!
Capisco, voi credete solo quando vi conviene!

Ci chiamate figli del male, noi cantiamo contro di voi
Perché tutto è blasfemo, se non ti fa comodo, poi...
La nostra offerta di sangue l'abbiamo già pagata
Inutile gridare, la messa è già iniziata!

Le vostre ottime chiacchiere faranno certamente bene!
A pecorelle smarrite con ingordigia da iene!
Le vostre ottime chiacchiere faranno certamente bene!
A pecorelle smarrite con ingordigia da iene!

Mio Dio, salvami tu, non credere che non ti voglia più
Perché io, io non ti tradirò, fino all'inferno io ti seguirò
Perché io, io non ti tradirò, fino all'inferno io ti seguirò!

Ma tu continui a pregare senza chiederti cosa dire
Ripetendo parole scelte da chi non vuole farti capire
Io non credo, no, non credo alle chiacchiere dei farisei
Sono anticristi che hanno tatuato per tre volte il numero 6!

E la chiesa ce l'ha detto, gridando ha minacciato!
Uno solo è il vero dio, tutto il resto va bruciato!
E la chiesa ce l'ha detto, gridando ha minacciato!
Uno solo è il vero dio, tutto il resto va bruciato, va bruciato, eh!

Pax Christi, Pax Christi, mentre in terra guerra
Pax Christi, Pax Christi, è solo un gioco di fuoco, fuoco!
Nobile colui che cadde, degna la sua morte
Non piangete troppo, ha scelto la sua sorte
Fedele servitore, per la patria ha dato il cuore
Seguitene l'esempio per il sangue e per l'onore!

Ritti sulla cima del mondo noi scagliamo la nostra sfida alle stelle!
Ritti sulla cima del mondo noi scagliamo la nostra sfida alle stelle!
Ritti sulla cima del mondo noi scagliamo la nostra sfida alle stelle!

Rosso è il fuoco nel cammino, la via prosegue senza fine
Tenebre spaventose, contro è anche il destino
Il mondo è in preda alla pazzia, tetro e abbandonato,
Ma il nostro orgoglio è vivo, anche se è stato incatenato!

Ritti sulla cima del mondo noi scagliamo la nostra sfida alle stelle!
Ritti sulla cima del mondo noi scagliamo la nostra sfida alle stelle!
Ritti sulla cima del mondo noi scagliamo la nostra sfida alle stelle!

Cantando gloria al sole la sua sfida ha lanciato
Come vento al mattino la sua sfida ha iniziato
Dinnanzi a lui il destino che non fa più paura
Se servirà a sconfiggere l'oscurità megera!

Cantando gloria al sole la sua sfida ha lanciato
Come vento al mattino la sua sfida ha iniziato
Dinnanzi a lui il destino che non fa più paura
Se servirà a sconfiggere l'oscurità megera!

Cantando gloria al sole la sua sfida ha lanciato
Come vento al mattino la sua sfida ha iniziato
Dinnanzi a lui il destino che non fa più paura
Se servirà a sconfiggere l'oscurità megera!

Cantando gloria al sole la sua sfida ha lanciato
Come vento al mattino la sua sfida ha iniziato
Dinnanzi a lui il destino che non fa più paura
Se servirà a sconfiggere l'oscurità megera!

Cantando gloria al sole la sua sfida ha lanciato
Come vento al mattino la sua sfida ha iniziato
Dinnanzi a lui il destino che non fa più paura
Se servirà a sconfiggere l'oscurità megera!

Cantando gloria al sole la sua sfida ha lanciato
Come vento al mattino la sua sfida ha iniziato
Dinnanzi a lui il destino che non fa più paura
Se servirà a sconfiggere l'oscurità megera!
Berlino brucia negli occhi di tutti i suoi figli di fronte all'eternità!
Berlino brucia nei cuori tra mille vessilli di onore e di fedeltà!

Sarà l'inizio di una lunga notte che non finirà
La falce della morte che si abbatte sulla mia città
Ci sono mille ragazzi a difesa di queste rovine
I resti di quel sogno che nei cuori non avrà mai fine!

C'è un campo di battaglia dove prima c'era casa mia
Risuona forte il canto sopra i colpi dell'artiglieria
Brucia la voglia di combattere a questa giovane età
Brucia forte l'amore di un bambino per la libertà!

Berlino brucia negli occhi di tutti i suoi figli di fronte all'eternità!
Berlino brucia nei cuori tra mille vessilli di onore e di fedeltà!

Berlino brucia!

Negli occhi lacrime di rabbia mentre brucia la città
Farò la guerra con i sassi ed il fucile di papà
L'Europa è morta nei vostri palazzi, ma non scorderò
Che è nata nelle strade, nei quartieri dove resterò!

Vide morire quei ragazzi che venivano da lontano
Udì parlare tante lingue, l'ideale era uno solo
E si scagliò col cuore di un eroe, non era più un bambino
Morì guardando un drappo sventolare nel cielo di Berlino!

Berlino brucia negli occhi di tutti i suoi figli di fronte all'eternità!
Berlino brucia nei cuori tra mille vessilli di onore e di fedeltà!

Berlino brucia negli occhi di tutti i suoi figli di fronte all'eternità!
Berlino brucia nei cuori tra mille vessilli di onore e di fedeltà!

Berlino brucia!
Hai vissuto troppo tempo dentro un sogno dove con i pugni affronti la realtà
Oggi ti hanno svegliato e non hai più il permesso di essere te stesso e dire la verità
Con le loro leggi vogliono vietare tutto ciò in cui credi, tutto ciò che fai
La democrazia è rossa di colore e di contestare diritto non ne hai! Oi!

Loro sanno bene che dagli ideali nascerà la forza che li fermerà
È per questo che ci vogliono tutti uguali, globalizzazione e finte libertà
Ti faranno vivere senza tradizioni ed identità
Risultato: la violenza, cosa resterà?

Niente razza né cultura, niente dignità ed orgoglio!
Niente terra e tradizione, questo mondo non lo voglio!
Né passato né futuro, pelle di nessun colore!
Niente amici né nemici, niente odio, niente amore! Oi! Oi! Oi! Oi!

Vedi calpestare quei sacri valori che hanno sempre difeso quelli come noi
L'imbastardimento di popoli e culture li distrugge tutti, non soltanto i tuoi
Preserviamo la differenza ed ogni popolo sarà fiero dell'appartenenza: questa è libertà!

Gli occhi di tuo padre in quelli di tuo figlio, sangue come il ferro, non si spezzerà
Ci riprenderemo questo antico orgoglio, ci riprenderemo queste libertà
Libertà per la mia gente, per la nostra identità
Senza questo non sei niente, cosa resterà?

Niente razza né cultura, niente dignità ed orgoglio!
Niente terra e tradizione, questo mondo non lo voglio!
Né passato né futuro, pelle di nessun colore!
Niente amici né nemici, niente odio, niente amore! Oi! Oi! Oi! Oi!