Background
Un'altra botta di parole su 'sta strada corre via veloce
Un treno ci costringe ad abusare di 'sta voce
Ricordati prima di urlare che devi colpire, poi alzare la croce
Fissarne il cerchio, puntare al centro, brucia il polmone, ravviva la brace
Ti pare facile sputare il sangue, quando lei ti dona il suo cuore è più grande
Conserva la forza dei cento all'ora, sprigiona la furia di queste bande
Manco la vedi, manco stai in piedi, te pensa gli stronzi che stanno a guardare
Rifiutano 'sta guerra, ma il mondo moderno li lascia parlare!

Senti come cazzo ci confondi, come cazzo non comprendi?
Che se adesso stringo i denti, cuori carichi e potenti
Fanno scudo ad ogni tuo male, millantano tempesta,
Ma tu per spezzare la testa usa il cordone ombelicale
Promesse, le nostre, tra sangue, tra inchiostro, tra vene, nel freddo delle sere
Insieme come ieri, dal Cutty Sark ad oggi, innalziamo mille bandiere nere!

Fra le mille parole: le mie promesse vere!
Si incrociano le storie, si abbracciano le idee!
Le onde in questo mare corteggiano le sere!
Guardando il nostro amore sotto bandiere nere!

In motorino in due, il casco solo lei
Dove la trovo un'altra con gli orizzonti miei?
Che condivide me, la mia guerra, i miei dèi
In cerca di un olimpo, dannato in blu-ray
Freddo alle gambe, facce stanche e bianche, sì
Sibili di sangue, sì, la voce grange lacrime che piange
Tu guarda e stacce che il mare grida senza saliva
Fisso la riva, amore e vita!

Ci conoscemmo a maggio, la verità, il coraggio
Legati già da un laccio ed ecco poi lo spasmo
Il sentimento marcio lo schivo e dopo marcio
Insieme in questo viaggio fino a fine dispaccio
Passi verso la vetta uno su l'altro
Capimmo in fretta di un volere più alto
Volere la guerra, assediare lo stato
Unire due destini da un destino già prevaricato!

Fra le mille parole: le mie promesse vere!
Si incrociano le storie, si abbracciano le idee!
Le onde in questo mare corteggiano le sere!
Guardando il nostro amore sotto bandiere nere!

E quando fuori nevica si scivola in salita
Ogni ferita merita e ti cambia proprio vita
Un'opportunità, una fede granitica
Una comunità, unica la sua infinita carica
È la sua etica migliore caratteristica
Fatica identica di chi mastica la stessa metrica
Amante di una mistica di questa musica, no storie di plastica!

Con gli occhi al sole e lei che va contraria
Fissa il suo mare da ribelle solitaria
Un'ausiliaria per la sua terra
L'amore disperato per la quotidiana guerra
Se ne ho fatte troppe che manco gliel'ho detto
Lo faccio adesso con il suo cuore addosso
Lei sa che è giusto, che è giunto il tempo
Nel cielo c'è un posto, dai, facciamo presto!

Fra le mille parole: le mie promesse vere!
Si incrociano le storie, si abbracciano le idee!
Le onde in questo mare corteggiano le sere!
Guardando il nostro amore sotto bandiere nere!
Volano alto i figli di questa nostra amata patria
Hanno venti anni, armati di poesia e sono tuoni e lampi
Si alzano in volo, paura non hanno proprio, proprio di nessuno
Si alzano in volo, paura non hanno proprio, proprio di nessuno!

Strilla di rapace, tuona la mitraglia!
Ghereghereghez! Ghez, ghez!
Strilla di rapace, tuona la mitraglia!
Ghereghereghez! Ghez, ghez!
Strilla di rapace, tuona la mitraglia!
Ghereghereghez! Ghez, ghez!
Strilla di rapace, tuona la mitraglia!

Fasci littori sopra le ali e dentro i cuori
Giovane sangue che sfida sorte, che ghigna morte
Si alzano in volo, paura non hanno proprio, proprio di nessuno
Si alzano in volo, paura non hanno proprio, proprio di nessuno

Strilla di rapace, tuona la mitraglia!
Ghereghereghez! Ghez, ghez!
Strilla di rapace, tuona la mitraglia!
Ghereghereghez! Ghez, ghez!
Strilla di rapace, tuona la mitraglia!
Ghereghereghez! Ghez, ghez!
Strilla di rapace, tuona la mitraglia!

Vola in alto, in alto vola, alzati in questa guerra
E proteggi i tuoi soldati, benedici la tua terra
Vola in alto, in alto vola, oltre questo giuramento
Contro ogni speranza vana, pronti al combattimento!

Vola in alto, in alto vola per poi scendere in picchiata
Riscattare questa terra, umiliata e saccheggiata
Vola in alto, in alto vola, oltre questo giuramento
Contro ogni speranza vana, pronti al combattimento!

Strilla di rapace, tuona la mitraglia!
Ghereghereghez! Ghez, ghez!
Strilla di rapace, tuona la mitraglia!
Ghereghereghez! Ghez, ghez!
Strilla di rapace, tuona la mitraglia!
Ghereghereghez! Ghez, ghez!
Strilla di rapace, tuona la mitraglia!
Cresci bene, giovinezza, superando la stanchezza
E quel senso di sconfitta che questo mondo ti dà
Cresci bene, giovinezza, con la gioia e la fierezza
E se cadi mille volte ti rialzi e sei più forte!

Gambe in spalla e pedalare perché devi conquistare!
Non sentire quelle voci che ti danno mille croci!
Che ti vogliono indifeso, che ti vogliono già arreso!
Che ti hanno già venduto, che non ti hanno mai creduto!

E, comunque vada, fai la tua strada!
E, comunque vada, a testa alta vai!
E non ti perdere mai!

Cresci bene, giovinezza, con il sole o la tempesta
Sii fedele alla parola, sii devoto alla vittoria
Cresci bene, giovinezza, ama tanto da stare male
Odia quanto basta, non farti consumare!

Gambe in spalla e pedalare perché devi conquistare!
Non sentire quelle voci che ti danno mille croci!
Che ti vogliono indifeso, che ti vogliono già arreso!
Che ti hanno già venduto, che non ti hanno mai creduto!

E, comunque vada, fai la tua strada!
E, comunque vada, a testa alta vai!
E non ti perdere mai!

Cresci bene, giovinezza, primavera di bellezza
Sia all'altezza dei tuoi sogni arginando quegli scogli
Nei salotti degli ignavi, nei bisogni degli schiavi
Nei problemi dei mediocri tu non ti perdere mai!

Gambe in spalla e pedalare perché devi conquistare!
Non sentire quelle voci che ti danno mille croci!
Che ti vogliono indifeso, che ti vogliono già arreso!
Che ti hanno già venduto, che non ti hanno mai creduto!

E, comunque vada, fai la tua strada!
E, comunque vada, a testa alta vai!
E non ti perdere mai!
Quando la notte è fredda, scura ed a comandare è la paura
E tra terrore e rassegnazione fanno a pezzi la tua nazione
Quando la terra viene abbandonata e la tua stirpe viene sostituita
Serve a poco la tua indignazione e serve a poco la tua indignazione!

Perché quando dici Italia, dici il nome mio (quando dici Italia, dici il nome mio)!
Terra dell'alloro, terra dell'ulivo (terra dell'alloro, terra dell'ulivo)!
Mistica di guerra, mistica di amore (mistica di guerra, mistica di amore)!
Insorgi contro il fatalismo!

Quando la notte è fredda, scura ed a comandare è la paura
E tra dolore e sottomissione hanno fatto schiava la tua nazione
Se le parole hanno altro valore e la carogna è in ogni dove
Serve a poco la tua indignazione e serve a poco la tua indignazione!

Perché quando dici Italia, dici il nome mio (quando dici Italia, dici il nome mio)!
Terra dell'alloro, terra dell'ulivo (terra dell'alloro, terra dell'ulivo)!
Mistica di guerra, mistica di amore (mistica di guerra, mistica di amore)!
Insorgi contro il fatalismo!

Quando la notte è fredda, scura impara a non avere paura
Accendi fuochi con i tuoi fratelli, trova sentieri, crea castelli
Non lamentarti e sii di esempio, doma la tigre, affronta il tempo
Serve il riscatto della nazione e serve il riscatto della nazione!

Perché quando dici Italia, dici il nome mio (quando dici Italia, dici il nome mio)!
Terra dell'alloro, terra dell'ulivo (terra dell'alloro, terra dell'ulivo)!
Mistica di guerra, mistica di amore (mistica di guerra, mistica di amore)!
Insorgi contro il fatalismo!
E vedo solo luci blu (e vedo solo luci blu)!
E penso a dove sarai tu (e penso a dove sarai tu)!
In questa notte di bendati, in questa terra di dannati, chissà dove sarà il tuo cuore?

In questa pizza anni fa (in questa piazza anni fa)!
Passeggiavamo piano piano (passeggiavamo piano piano)
Ed io guardavo i tuoi capelli che erano mossi dai quei venti che ora tagliano il mio viso!

Quanto eri bella, amore mio, nel momento dell'addio?
Un sorriso che è per noi, tu conservalo se vuoi mentre tutto intorno canta!
Quanto eri bella, amore mio, nel momento dell'addio?
Un sorriso che è per noi, tu conservalo se puoi mentre tutto intorno brucia!

E vedo solo luci blu (e vedo solo luci blu)!
E penso a dove sarai tu (e penso a dove sarai tu)!
Prima che ingiuri la battaglia mentre stringo la bandana, chissà se tu mi pensi ancora?

Restano solo luci blu (restano solo luci blu)!
Ed ora scende anche la pioggia (ed ora scende anche la pioggia)!
Su quel lato della strada, proprio dove ti ho baciata, sta partendo un'altra carica!

Quanto eri bella, amore mio, nel momento dell'addio?
Un sorriso che è per noi, tu conservalo se puoi mentre tutto intorno cambia!
Quanto eri bella, amore mio, nel momento dell'addio?
Un sorriso che è per noi, tu conservalo se puoi mentre tutto intorno brucia!

Quanto eri bella, amore mio, nel momento dell'addio?
Un sorriso che è per noi, tu conservalo se puoi mentre tutto intorno cambia!
Quanto eri bella, amore mio, nel momento dell'addio?
Un sorriso che è per noi, tu conservalo se puoi mentre tutto intorno brucia!

E vedo solo luci blu (e vedo solo luci blu)!
E penso a dove sarai tu (e penso a dove sarai tu)!
In questa notte di bendati, in questa terra di dannati, chissà dove sarà il tuo cuore?
Dove sarà il tuo cuore?
Sai quante volte ho guardato il sole chiedendo una vita ricca di onore
Chiedendo la forza di vivere bene, di vivere lottando per ciò che mi appartiene
Dei benpensanti non mi importa niente, ho chiesto una vita contro il potente
Dei moralisti non mi frega niente, ho chiesto una vita al fianco della mia gente!

È la mia sola ragione, combatto il resto ed amo quello che ho!
Sangue, terra e nazione è la mia tradizione ed amo quello che ho!
Bianco è il mio colore, europeo folclore ed amo quello che ho!
Canto per la tradizione ed urlo al vento che non mi fermerò!

Sai quante volte ho guardato la luna chiedendo soltanto un po' di fortuna
Per una nazione, per un continente ho chiesto fortuna per la mia bianca gente
Dei benpensanti non mi importa niente, ho chiesto una vita contro il potente
Dei moralisti non mi frega niente, ho chiesto una vita al fianco della mia gente!

È la mia sola ragione, combatto il resto ed amo quello che ho!
Sangue, terra e nazione è la mia tradizione ed amo quello che ho!
Bianco è il mio colore, europeo folclore ed amo quello che ho!
Canto per la tradizione ed urlo al vento che non mi fermerò!

Sai quante volte ho baciato la terra, siamo dei guerrieri ed la nostra guerra
E poi arriva il vento, mi accarezza la pelle, questa è la tua vita, giovane ribelle
Dei benpensanti non ti importa niente, hai chiesto una vita contro il potente
Dei moralisti non ti frega niente, hai chiesto una vita al fianco della tua gente!

È la mia sola ragione, combatto il resto ed amo quello che ho!
Sangue, terra e nazione è la mia tradizione ed amo quello che ho!
Bianco è il mio colore, europeo folclore ed amo quello che ho!
Canto per la tradizione ed urlo al vento che non mi fermerò!
Arresi ad un sistema malato e corrotto, arresi al decoder, TV in salotto
Arresi alle mode Dolce & Gabbana, arresi alla donna diventata puttana
Arresi al buonismo, all'immigrazione, arresi alla vostra disoccupazione
Arresi al denaro, non c'è più onestà, sei solo uno schiavo, ma hai la libertà!

Vedo gente morta che cammina in 'sta via, in città come in periferia!
Muoiono di vecchiaia senza avere mai vissuto, rassegnati a ciò che gli è stato dato!

Ridi in faccia alla morte, ridi in faccia ai tuoi guai!
La soluzione per un domani migliore nelle tue mani ce l'hai!
Scendi una volta per strada, risolvi da solo i tuoi guai!
La soluzione per un domani migliore nelle tue mani ce l'hai!

Arresi a tutto il superficiale, nazionalisti soltanto al mondiale
Arresi alla storia raccontata da parte, non sta in piedi se si leggono le carte
Arresi alle troie, arresi ai privé, il tuo amore è sesso fai da te
Arresi al padrone, fa quel che gli va, non hai un lavoro, ma hai la libertà!

Vedo gente morta che cammina in 'sta via, in città come in periferia!
Muoiono di vecchiaia senza avere mai vissuto, rassegnati a ciò che gli è stato dato!

Ridi in faccia alla morte, ridi in faccia ai tuoi guai!
La soluzione per un domani migliore nelle tue mani ce l'hai!
Scendi una volta per strada, risolvi da solo i tuoi guai!
La soluzione per un domani migliore nelle tue mani ce l'hai!

Ridi in faccia alla morte, ridi in faccia ai tuoi guai!
La soluzione per un domani migliore nelle tue mani ce l'hai!
Scendi una volta per strada, risolvi da solo i tuoi guai!
La soluzione per un domani migliore nelle tue mani ce l'hai!
Ci infrattavamo insieme nel freddo di una siepe
Coi vecchi che ci stavano a guardare
Ed anche se forse il mio succhiotto l'hai lasciato nel passato
Il tuo pompino io non l'ho dimenticato
Il tuo pompino io non l'ho dimenticato!

Finalmente il giorno se n'è andato via
Coi miei fratelli mi siedo in birreria
Ecco, arriva l'oste col biglietto in mano
«Portaci da bere!»: in coro gli gridiamo!

Oi! Oi! Oi!

Cominciano le risate ed i racconti eterni
Che oramai da anni sono sempre quelli
Soliti discorsi, polizia e rivoluzione
Beviamo un'altra birra, poi parliamo di quel figone!

Boccali nella mano che si alzano verso il cielo
Scoppiano tra loro e non si rompono per un pelo
La birra scorre a fiumi, quasi da navigare
Ed il più ubriaco comincia col cantare!

Non chiediamo oro, non incenso o mirra!
L'importante è solo che ci porti un po' di birra!
Chiara, ambrata o nera, ma che piaccia a me!
E per questa sera, oste, lascio fare a te!

Canti molesti, cori ignoranti
Qualche sano insulto a rossi e benpensanti
Tanto i migliori siamo sempre noi
Droga ed altre infamie, quelle le lasciamo a voi!

Oi! Oi! Oi!

Ed anche questa sera non si va più a letto
Spray e bomboletta, a caccia di un muretto
Scritte traballanti, motti imbarazzanti
Celtiche sbilenche e rune incespicanti!

Oi! Oi! Oi!

Non chiediamo oro, non incenso o mirra!
L'importante è solo che ci porti un po' di birra!
Chiara, ambrata o nera, ma che piaccia a me!
E per questa sera, oste, lascio fare a te!

Sotto le coperte ripenso a questa sera
Passata coi fratelli sotto unica bandiera
Mai visto ragazzi così fulminati
Ho un solo pensiero: «Buonanotte, camerati!»
Un scia che squarcia il cielo sopra il mare dell'impero
Un aereo ed un uomo che con onore offre in dono
La sua vita di mortale per la patria ed il suo ideale
Come del ciliegio il fiore che pure giovane muore
Kamikaze, la tua primavera hai donato alla tua bandiera!

Il tuo aereo è una katana, la tua spada in questa guerra!
La carlinga è un'armatura, non conosci paura!
La tua vita di guerriero hai donato per l'impero!
Grida forte, samurai, il tuo canto di guerra è il tuo banzai!

Il sake ti brucia in gola come quando all'aurora 
Coi camerati brindasti e la bianca fascia indossasti
Che vuol dire vendetta ed onore nel tuo codice di onore
Sull'aereo sei poi montato, la tua spada di eroico soldato
La tua arma contro il nemico prima che tutto sia finito!

Il tuo aereo è una katana, la tua spada in questa guerra!
La carlinga è un'armatura, non conosci paura!
La tua vita di guerriero hai donato per l'impero!
Grida forte, samurai, il tuo canto di guerra è il tuo banzai!

Il mostro di ferro ora è in vista, già pregusta la conquista 
Della tua dolce terra prigioniera in questa guerra
La picchiata come un fendente, si abbatte e semina morte
I nemici affondano già gravati dalla loro viltà,
Ma il tuo spirito sale leggero accolto dall'azzurro immenso cielo!

Il tuo aereo è una katana, la tua spada in questa guerra!
La carlinga è un'armatura, non conosci paura!
La tua vita di guerriero hai donato per l'impero!
Grida forte, samurai, il tuo canto di guerra è il tuo banzai!

Il tuo aereo è una katana, la tua spada in questa guerra!
La carlinga è un'armatura, non conosci paura!
La tua vita di guerriero hai donato per l'impero!
Grida forte, samurai, il tuo canto di guerra è il tuo banzai!