SEZIONE PROSSIMI CONCERTI

Vai alla sezione "prossimi concerti"; locandine, date, eventi, in Italia ed in Europa!

IL PIU' GRANDE ARCHIVIO DI TESTI

Archivio Non Conforme, il più grande archivio di testi della Musica Alternativa.

GALLERIA

Galleria con le nostre foto ed immagini varie.

GALLERIA VIDEO

Galleria di video contenente nostre ed altrui produzioni e video ufficiali.

COLLEGAMENTI

Link a siti amici, associazioni, movimenti d'area... E a chi ci pare!

Nessuna Resa - La città del silenzio

Di repressione ed ingiustizia le tortuose strade che siamo costretti a camminare
Le nostre canzoni, i nostri sogni, i nostri incubi vanno ancora a 45 giri
Abbiamo imparato a conoscerti davvero in una notte d'inverno baciata dal gelo
Ti abbiamo continuata ad amare chiusi in una cella o in piedi in un'aula di tribunale!

Fiero l'occhio, svelto il passo, chiaro il grido del valore!
Ai nemici in fronte il sasso, agli amici tutto il cuore!
Tu combatterai le tue lotte all'ombra dell'arborato cerchio!
Tu verserai le tue lacrime lungo le strade della città del silenzio!

La nostra fede è una lama stretta nella mano
Le flebi di speranze fanno parte di un tramonto lontano
La nostra meglio gioventù scivola via
In una fredda notte passata nella tua buia periferia!

Fiero l'occhio, svelto il passo, chiaro il grido del valore!
Ai nemici in fronte il sasso, agli amici tutto il cuore!
Tu combatterai le tue lotte all'ombra dell'arborato cerchio!
Tu verserai le tue lacrime lungo le strade della città del silenzio!

Quella scritta sul muro ci ricorderà
Siamo il volto più bello di questa città
Contro la vostra infamia e viltà
Noi gridiamo ancora: «Lucca, Lucca!»

Tu combatterai le tue lotte all'ombra dell'arborato cerchio!
Tu verserai le tue lacrime lungo le strade della città del silenzio!
Tu combatterai le tue lotte all'ombra dell'arborato cerchio!
Tu verserai le tue lacrime lungo le strade della città del silenzio!

Nessuna Resa - Memorie dall'esilio

Inizia il viaggio senza avere niente in tasca se non una storia da raccontare
Tra le condanne e le pugnalate finito è il sangue da versare
Ora che la notte ci stringe più forte non ci lascerà fuggire
Ricorda, in questo posto la sola meta valida è partire!

Ventuno anni anni ed una vita proprio lì davanti!
Non ti guarderai indietro e non avrai rimpianti!

Bottiglie vuote e nocche rotte sulle strade di decenni di lotte!
Le memorie di un esilio forzato strette attorno al cuore di chi non ha perdonato!
Le memorie di un esilio forzato, le memorie di un esilio forzato!

Adesso che sentiamo il freddo acciaio arrampicarsi lungo i polsi
Non è il momento per i rimpianti, non è il momento per i rimorsi
Proprio quando un brivido freddo era del tutto scontato
Noi non abbiamo fatto i conti con i capitoli del nostro passato!

Ventuno anni anni e poche carte ancora da giocare!
Non ti guarderai indietro e non potrai rinnegare!

Bottiglie vuote e nocche rotte sulle strade di decenni di lotte!
Le memorie di un esilio forzato strette attorno al cuore di chi non ha perdonato!
Le memorie di un esilio forzato, le memorie di un esilio forzato!

Le memorie dell'esilio conducono lontano dove siamo ultimi guerrieri
In antitesi al dogma che divora i loro pavidi occhi
Occhi che mai incroceremo lungo le strade della città del silenzio,
Ma vedremo invece la strisciante paura brillare come frammenti investiti dalla fredda luce del giorno
Ed è il vento d'inquisizione a spingerci a cavalcare ancora la tigre nell'autunno della nostra lotta
Un autunno freddo come steppa di Siberia,
Ma con la sensazione di sconfitta attraverseremo la linea d'ombra
Senza renderci conto di muovere i nostri timidi passi sul cammino delle stagioni della vita!

Bottiglie vuote e nocche rotte sulle strade di decenni di lotte!
Le memorie di un esilio forzato strette attorno al cuore di chi non ha perdonato!
Le memorie di un esilio forzato, le memorie di un esilio forzato!

Injustice Side - White power

In ogni dove, in ogni tempo, alta tensione, nuovo comandamento
Siete sicuri di un nuovo mondo, col sangue e suolo, nuovo coinvolgimento
Da cinquant'anni ci hanno provato a negare tutto, anche il passato,
Ma nel profondo si ogni uomo c'è un amore forte mai dimenticato!

White power, white pride!
White power, white pride!

Stanno cercando da troppo tempo di chiuderci gli occhi, cambiare il vento
Di etichettarci come ignoranti che di violenza non sono mai stanchi
Stanno imponendo ai nostri figli di nascondersi come conigli,
Ma nel profondo si ogni uomo c'è un amore forte mai dimenticato!

White power, white pride!
White power, white pride!

In ogni dove, in ogni tempo, alta tensione, nuovo comandamento
Siete sicuri di un nuovo mondo, col sangue e suolo, nuovo coinvolgimento
Da cinquant'anni ci hanno provato a negare tutto, anche il passato,
Ma nel profondo si ogni uomo c'è un amore forte mai dimenticato!

White power, white pride!
White power, white pride!

Nessuna Resa - L'anticristo

Culto della violenza di un'etica morente
Da secoli infangata da abramitiche credenze
Ed abiura il finto Dio che non ti ha mai ascoltato
In menzogna e decadenza il suo unico creato!

Radi al suolo il tempio custode di una verità mendace!
Abiura il credo che predica una dottrina di pace!
Brucia il luogo dove il cristianesimo cova le sue uova di basilisco!
È l'avvento, è l'avvento dell'anticristo!

Pecore tra i lupi in un doloroso cammino
Il popolo eletto dal marchio di Caino
Dall'oppressione ancestrale di pensieri e di ragioni
Al plagio del culto degli astri e delle stagioni!

Radi al suolo il tempio custode di una verità mendace!
Abiura il credo che predica una dottrina di pace!
Brucia il luogo dove il cristianesimo cova le sue uova di basilisco!
È l'avvento, è l'avvento dell'anticristo!

Radi al suolo il tempio custode di una verità mendace!
Abiura il credo che predica una dottrina di pace!
Brucia il luogo dove il cristianesimo cova le sue uova di basilisco!
È l'avvento, è l'avvento dell'anticristo!

Nessuna Resa - Frammenti

Oltre la nebbia che avvolge gli anni
Oltre i silenzi che racchiudono i giorni
A difesa di un confine che più non ci appartiene
Tra le mani solo odio, pulsa ancora nelle nostre vene!

Vite in frantumi e tanti sogni infranti!
Tra le pieghe del viso i ricordi sono più distanti!
In quello specchio i riflessi di una vita in frammenti!
Ma nonostante tutto tu sei ancora qua, ancorato a questa infame realtà!

Sotto la pelle promesse di vendetta
Fedeli ad una legge che non è stata scritta
Tra pronunce di condanna e di espirazione
La strada non contempla sentenza di assoluzione!

Vite in frantumi e tanti sogni infranti!
Tra le pieghe del viso i ricordi sono più distanti!
In quello specchio i riflessi di una vita in frammenti!
Ma nonostante tutto tu sei ancora qua, ancorato a questa infame realtà!
Sei ancora qua, sei ancora qua!

In quello specchio i riflessi di una vita in frammenti!
Ma nonostante tutto tu sei ancora qua, ancorato a questa infame realtà!

Acciaio Vincente - Inutile massacro

Duecentomila morti, record di disumanità
Macabro massacro in nome di una libertà
Colorata dal denaro, bombe per la democrazia
Un'intera città bruciava in quell'abisso di ipocrisia!

Dresda è stata colpita dall'odio!
Distrutta da una tempesta di fuoco!
Inutile dramma in mezzo alla storia!
Per sempre presente nella nostra memoria!

Il più bel fiore di Germania reciso dagli alleati
Assassini senza ideali che di sangue erano assetati
In quel freddo metà febbraio il sole era macchiato di rosso
Spariva senza ragione Dresda insieme al tramonto!

Dresda è stata colpita dall'odio!
Distrutta da una tempesta di fuoco!
Inutile dramma in mezzo alla storia!
Per sempre presente nella nostra memoria!

Emme Rossa - Etruria skinhead

Etruria skinhead! Oi! Oi!
Etruria skinhead! Oi! Oi!

Teste rasate, anfibi ai piedi, bomber e bretelle: i nostri emblemi
Fred Perry, l'oi non morirà mai, siamo skinheads: adesso lo sai
Working class noi siamo, il lavoro solo all'italiano
Ed ora basta, fuori gli immigrati, ce ne sarete sempre grati!

Etruria skinhead! Oi! Oi!
Etruria skinhead! Oi! Oi!

Ed in Toscana alla riscossa, butta fuori quella bestia rossa
Per il bene degli uomini europei buttiamo fuori anche i giudei
Siamo guerrieri, non l'hai mai capito, sporco borghese che punti il dito
Il tuo amico servo giornalista, è lui, sì, il vero terrorista!

Etruria skinhead! Oi! Oi!
Etruria skinhead! Oi! Oi!

Emme Rossa - Opposta fazione

Ti guardavo in quella stanza di ospedale
Stessa storia, ma stavolta ti hanno fatto male
Quelle botte che ti hanno dato con i bastoni e chiavi inglesi
Ti hanno messo K.O. per almeno due mesi,
Ma non ti hanno certo tolto quella voglia di lottare
Perché quella l'hai nel sangue e non c'è niente da fare
Vedo il tuo bomber ed tuoi anfibi su quella squallida sedia
Tu mi hai detto: «Sì, le ho prese, ma alle botte si rimedia!»

Tu, ragazzo dell'opposta fazione, tu, ribelle della mia generazione!
Conosco la tua rabbia, lotterò al tuo fianco e non ti tradirò, non sarò mai stanco!
Di credere lottare per l'orgoglio nazionale, la socializzazione e la giustizia sociale!

I tuoi amici del quartiere ti hanno emarginato
Loro hanno altri sogni, tu sei troppo cambiato
La ragazza che amavi ti ha mollato da un mese
Tu le davi solo guai e non una vita borghese
Ed insieme ai tuoi fratelli tu continui a guardare
Questo mondo, sì, di merda che non riesci a cambiare!

Tu, ragazzo dell'opposta fazione, tu, ribelle della mia generazione!
Conosco la tua rabbia, lotterò al tuo fianco e non ti tradirò, non sarò mai stanco!
Di credere lottare per l'orgoglio nazionale, la socializzazione e la giustizia sociale!

E poi quanti camerati hai visto cadere in strada?
Mentre tu gli stavi accanto e trafiggi la spada
E dopo tutto queste esperienze una cosa hai capito:
Che chi non ha mai lottato per niente oggi si sente un fallito!

Tu, ragazzo dell'opposta fazione, tu, ribelle della mia generazione!
Conosco la tua rabbia, lotterò al tuo fianco e non ti tradirò, non sarò mai stanco!
Di credere lottare per l'orgoglio nazionale, la socializzazione e la giustizia sociale!

Progetto Zero - A Sergio

Era quasi primavera, tu chiudevi il motorino
Dietro ai tuoi lunghi capelli arrivava l'assassino
Erano in tanti e senza faccia, senza faccia e senza nome
Quella triste e brutta razza che ancora passa notti insonni!

Brutta razza e triste razza, sono peggio dei loro nonni
Quella brutta e triste razza, brutta razza fino in fondo
Osò anche cercare perdono, il perdono di mamma Anita Matilde Pozzoli
Quella mamma che è sfinita, vide vuota la sua vita!

E passano veloce gli anni, ti ricordiamo: a Sergio Ramelli!
Siamo tutti uniti a te, quegli infami sono fogne nei cortili!
Quella razza infame dovrà soffrire, il disprezzo dovrà subire!
quella razza infame dovrà soffrire, il disprezzo dovrà subire!

Quella brutta e triste razza, sono peggio dei loro nonni
Quella brutta e triste razza, brutta razza fino in fondo
Osò anche cercare perdono, il perdono di mamma Anita Matilde Pozzoli
Quella mamma che è sfinita, vide vuota la sua vita!

E passano veloce gli anni, ti ricordiamo: a Sergio Ramelli!
Siamo tutti uniti a te, quegli infami sono fogne nei cortili!
Quella razza infame dovrà soffrire, il disprezzo dovrà subire!
quella razza infame dovrà soffrire, il disprezzo dovrà subire!

Emme Rossa - Rabbia

Voi comunisti e voi sporchi ebrei avete rovinato la nostra Italia
Che era cosi bella, che era cosi forte, l'avete ridotta fino alla morte,
Con la pubblicità di TV e giornali voi c'avete demonizzato
E con i vostri stupidi cinquant'anni solo antifascismo avete professato,
Ma la nostra rabbia presto esploderà e sulle vostre teste un fulmine cadrà!

Noi, noi, skinhead, lotta con noi!
Noi, noi, skinhead, lotta con noi!

Arriverà il giorno della vendetta quando noi skinheads scenderemo in strada
E la nostra forza paura vi farà, sarà la nostra spada che vi trafiggerà!

Noi, noi, skinhead, lotta con noi!
Noi, noi, skinhead, lotta con noi!

E quando vi vedremo per terra sanguinanti, noi, certo, non ci fermeremo
Vi pianteremo una mano nel petto e il cuore vi strapperemo!

Noi, noi, skinhead, lotta con noi!
Noi, noi, skinhead, lotta con noi!

Noi, noi, skinhead, lotta con noi!
Noi, noi, skinhead, lotta con noi!

DISCLAIMER

Parte A - Tratti generali
Parte B - Responsabilità
Parte C - Diritti e Copyright
Parte D - Rispetto delle leggi vigenti
Parte E - Privacy

a) ARCHIVIO NON CONFORME non rappresenta una testata giornalistica poichè viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62/2001.

b) ARCHIVIO NON CONFORME non è responsabile dei commenti pubblicati dai visitatori. Non è responsabile inoltre del contenuto dei siti cui fa riferimento, attraverso link o collegamenti di vario tipo.

c) ARCHIVIO NON CONFORME non è proprietaria dei diritti di copyright per quanto riguarda i testi pubblicati, i nomi dei gruppi o i titoli delle canzoni, nonchè dei loghi utilizzati dai singoli gruppi per identificarsi. I siti web dei gruppi sono di loro esclusiva pertinenza.
N.B. Lo Staff è a conoscenza del fatto che spesse volte i gruppi eseguano cover di canzoni già esistenti, se vi sono "errori" di pubblicazione è un fatto voluto per assicurare una migliore catalogazione dei testi.
c bis) Per quanto riguarda le immagini presenti in ANC che esulino da quanto descritto prima, esse sono da ritenersi esclusiva creazione dello Staff e/o di pubblico dominio.

d) ARCHIVIO NON CONFORME non istiga all'odio o alla violenza e non persegue fini apologetici.

e) ARCHIVIO NON CONFORME si impegna a non divulgare in alcun modo gli indirizzi email ed i nomi pervenuti, nonchè a non contattare senza una preventiva autorizzazione alcun utente. Per essere rimossi dalla nostra newsletter è sufficiente rispondere ad uno dei nostri messaggi con oggetto "cancellazione". L'indirizzo email in questione sarà definitivamente rimosso.

(IT)Per informazioni o reclami per favore rivolgersi a:
(ES)Para informaciones o quejas por favor contactar:
(EN)For informations or complaints please contact:
(FR)Pour informations ou plaintes s'il vous plait contactez:


ARCHIVIO NON CONFORME... TUTTA UN'ALTRA MUSICA!