Background

Massimo Morsello - Palestina

Eravamo più di venti, in venti uomini senza sonno
Ogni strada ci portava strada ed ogni mese ci durava un anno
Il nostro amore ci sembrava troppo, la nostra terra ci sembrava poca
Terra e sassi nelle nostre scarpe, la nostra rabbia diventava cieca!

Con il mitra appeso alle spalle la libertà sembra più vicina!
A cinquecento metri dalle stelle già ci sembrava Palestina, Palestina!

Cicatrici di amori passati ci proibivano il sorriso
Sui nostri cuori consumati ogni ricordo ci lasciava un peso
Ed ogni notte passata a contare quanti passi dal confine
Ci invecchiava di quasi un anno avvicinandoci alla fine!

Con sei figli incollati a una foto la libertà sembra più lontana!
Qui il silenzio è spezzato da un fiato tra le montagne in Palestina, in Palestina!

Una pattuglia di circoncisi che aveva razzi e fucili alla moda
Che ci puntavano pericolosi scrivendo fine sulla nostra strada
Ed il sangue che mi uscì dal collo, non ho vissuto per poterlo vedere
Credo sia sciolto tra questa terra che ora nessuno mi può rubare!

Ma con un mitra che ti strappa la vita la libertà sembra una bambina!
Che la notte si addormenta impaurita al coprifuoco in Palestina, in Palestina, in Palestina, in Palestina!

Categories: Share

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff