Background

270 Bis - Un notte all'Irish Rover

Con la pioggia che cade ed il freddo che mi assale
Non sopporto le luci e il casino nei bar
Son malato senza cura, non mi resta più una lira
E mi aggiro per le strade di Roma!

La figlia del dottore ha gli occhi come il mare
Che se ci guardi dentro ci rischi di affogare
E se ci aggiungi il carico che io non so nuotare
Ogni volta che la incontro mi comincio a preoccupare!

E portami una birra che mi ci butto dentro
E portamene un'altra che una neanche la sento!
Se sono un ubriacone, ma che ci posso fare?
Ogni volta che non bevo mi vien da vomitare!

E ora scende la sera e io mi sciolgo come cera
E mi sembra di entrare nella scena di un film
Quando lei diceva: «Amore, non ti voglio più lasciare!»
Ed invece spariva senza neanche un perché!

Potevo stare in Africa a caccia di leoni
E invece son rimasto qui a rompermi i coglioni
Pensavo fosse amore, ma è una bicicletta
E in tanto mi ha spezzato il cuore con l'accetta!

E portami da bere che almeno mi consolo
Versa quanto ti pare che tanto me la scolo!
E se sei un vero amico e non vuoi farmi dispiacere
Appena mi si svuota, riempimi il bicchiere!

E ora il cielo si rischiara e la bocca si fa amara
E la testa mi batte come fosse un tam tam
Ci vediamo qui stasera se la mente si ristora
E se lei non ritorna tanto peggio per me!

Categories: Share

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff