Background

Janus - Pescatore di sogni - Autunno

Colori falsi, frammenti, niente nella tua scelta sola e sbagliata
La strada più breve per finire, per chiudere il discorso con i perché
Per cancellare chi sei tu, siringhe vuote, non siete idee
Da pescatore di sogni a poeta di morte
Non so neppure chi sono io, che cosa resta ormai di me?

Pescatore di sogni, dove sei?

Ma la luce divina risplende, guardala
Le stelle della notte ti hanno parlato
Ora hai trovato la tua strada ed intanto il sole nasce già
Il tuo sogno nel vento griderai!

Categories: Share

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff