Background

Amici Del Vento - Franco tiratore

Questa è la ballata di un franco tiratore caduto giù a Firenze con una palla al cuore:
era aprile, cominciava primavera, l'hanno beccato sul fare della sera.
Vent'anni, vent'anni: son pochi per morire!
Ma è meglio crepare per vivere che vivere per morire.
Aveva una ragazza, una ragazza bionda, l'han fucilata a Ponte Vecchio là sull'altra sponda:
adesso sono insieme, non si posson più lasciare e scivolan pian piano nell'acqua verso il mare.
Vent'anni, vent'anni: son pochi per morire!
Ma è meglio crepare per vivere che vivere per morire.
Si tengono per mano, non si vogliono lasciare, neanche più l'inferno li potrà ormai separare:
han provato con le bombe, con la disperazione, non si muore di fame, ma di umiliazione.
Vent'anni, vent'anni: son pochi per morire!
Ma è meglio crepare per vivere che vivere per morire.
Passami la mitraglia, passa un caricatore
Scappa bambina! Scappa bambina! Il sangue non deve toccare il tuo fiore.
Il cielo è tutto rosso, di fuoco è il suo colore e brucia anche la vita di chi crede nell'onore,
ma là sull'altra sponda si sente ancor sparare: qualcuno ancor si batte non ha voglia di mollare.
Vent'anni, vent'anni: son pochi per morire!
Ma è meglio crepare per vivere che vivere per morire.
Vent'anni, vent'anni: son pochi per morire!
Ma è meglio crepare per vivere che vivere per morire.

Categories: Share

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff