Background

Diapason - Berlino

Ed ora, ed ora posso chiamarti amore
Anche se sulla porta ti ho lasciata a bestemmiare
Il mio nome inciso sopra una targhetta
Perché davanti a me ho un lignaggio che mi aspetta!

Ed ora posso chiamarti amore
Anche se dentro al letto un'altra ha il tuo calore
Come sei piccola a vederti in mezzo a questo fumo
Come sei piccola ed inutile oggi a Berlino!

Ragazzi a terra sotto un Panzerfaust davanti ai carri russi in questo letamaio!
Ragazzi per le strade, una bandiera, ragazzi in questi giorni di primavera!
E la nostra Europa è stata violentata, ma nessuno potrà dire che si è piegata!
È in piedi un'altra volta e canta ancora un'ultima canzone per Berlino, per Berlino!

Ed ora, ed ora posso chiamarti amore
Oppure posso spararti sulla bocca
Ora che il tuo ritratto l'ho lasciato
A un camerata perché morisse divertito!

Ed ora, ed ora che io sto vincendo
Mentre tutto è un grido e la città intera brucia
Mentre il mio ventre aperto sembra urlare al sole:
«Amore, amore, amo soltanto il mio onore!»

Ragazzi a terra sotto un Panzerfaust davanti ai carri russi in questo letamaio!
Ragazzi per le strade, una bandiera, ragazzi in questi giorni di primavera!
E la nostra Europa è stata violentata, ma nessuno potrà dire che si è piegata!
È in piedi un'altra volta e canta ancora un'ultima canzone per Berlino, per Berlino!

Categories: Share

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff