Background

Massimo Morsello - Vostro onore

Magistrato, ripeti ancora il tuo canto di morte
Lui rimbomba e salta ancora nelle mie orecchie
Mi domando ancora se tu hai mai perdonato e quante volte l'hai fatto?
Se hai mai ascoltato una canzone?

Eppure io da libero potrei ridarti la vita, ma in nome della rivoluzione
Anche la nostra legge non conosce condoni ed attenuanti: pagherete tutti quanti,
Ma su questa branda che puzza di angoscia il mio corpo non è libero
Ed al mio spirito io chiedo perdono se ora io sono triste!

Torna a casa tranquillo, la tua scorta è molto efficiente
Vai ad abbracciare i tuoi figli
Forse anche a loro sei riuscito a strappare il sorriso
Deformazione professionale!

Mentre io sono qui con tutti quanti gli altri camerati a dividere la vita
Sono quelli morti che ce l'hanno regalata, tradimento sarebbe non vivere,
Ma tra le mani io stringo ferro freddo che la guardia controlla sempre,
Ma fuori già si sente un grande rumore, preparati, il momento è arrivato, vostro onore!

Categories: Share

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff