Background

Rino Camilleri - La morte e il crociato vigliacco

Hai buttato via alle stelle la lancia e marci nella valle ed hai
La paura sulla pelle che già ti pesa sulle spalle ormai
Sei scappato da vigliacco gli altri erano nel sacco
se la tengano la Croce tu sopravviverai

La tua croce è già sbiadita il sole te l’ha scolorita ma
non che fosse mai esistita per te che l’hai sempre evitata e
eri qui per il bottino ma è girato il tuo destino
morire per Cristo o per Allah ma che senso ha?

E ricordi un punto nero che era un tempo il tuo scudiero e
Tu che l’hai visto morire e lui che ti ha visto fuggire e
la tristezza di quegli occhi porti in tutto ciò che tocchi
ma è finito ormai il deserto tu sopravviverai

Lascia perdere i pensieri e guarda quegli uomini neri che
sono apparsi sulle alture e già ti osservano venire e
grida che hai disertato grida che sei convertito
grida che l’unico Dio per te è solamente Allah

La tua mente si è ammalata se con la spada sguainata tu
lanci un grido contro il sole ed ai Saraceni "Dio lo vuole!" e
vola una freccia nel petto è finita te l’ho detto
quella croce sulla veste ormai rossa tornerà

Categories: Share

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff