Background

270 Bis - Masha

Guarda com'è biondo il mio grano, ogni spiga è una goccia di sole
Non pensare neanche a tagliarlo, di asfalto lo stanno coprendo
Perché, ma perché non capite che non posso lasciare la mia terra?
Ogni albero conosce il mio tocco, ogni frutto è per me come un figlio
Le travi di questa mia casa che io stesso da me ho costruita
Conoscono tutto di me, in ognuna resta un pezzo di vita!

Masha, Masha!
Masha, Masha!

Portate via quel mostro di ferro che mi sta sbranando le mura
Vi prego, lasciatemi entrare, lasciate che io muoia con lei
Fermo, ma cosa vuoi fare, lascia, sei un vecchio testone
Che vuoi fare? Loro hanno i fucili e tu solo un vecchio forcone,
Ma è meglio morire di giugno coi campi incendiati di grano
Guarda quel pezzo di vita, ricordo di una vita vissuta
Giace ora in mezzo all'ortica di sangue e saliva imbevuta!

Masha, Masha!
Masha, Masha!

Categories: Share

One Response so far.

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff