Background

D.D.T. - La savoiarda

«Con il trascorrere del tempo un evento può dunque essere valutato positivamente anche dalla fazione che dovrebbe avversarlo, perciò se un azione fa scaturire al massimo grado l'energia dell'animo umano, imprimendo in esso una traccia indelebile, supera le ideologie e diviene una forza motrice che può spingere gli uomini ad agire in direzioni contrastanti!»

Alla fine del secolo un re infame aveva decorato
Un vigliacco generale che aveva sparato
Coi cannoni sulla folla che chiedeva solo pane
Altre vittime dimenticate dell'Italia liberale!

C'era un uomo che quei morti non li aveva più scordati
Quell'ignobile massacro non poteva restare impunito
E così si era imbarcato per raggiungere l'Europa
Nella tasca una pistola, rabbia e odio dentro al cuore!

Ma che bella giornata di sole ai giardini della villa reale
Una carrozza col monarca, una corte di coglioni
Folla che applaude, folla che ride, all'improvviso un braccio si eleva
Sei colpi dritti al cuore: un Savoia al creatore!

Spara, Gaetano spara!
Umberto spira!
Gaetano spara!
Spara, spara, spira, spara!

Categories: Share

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff