Background

Sköll - In una notte

Cuori che si stringono nella via, lacci intorno a braccia e sia
E poi il sangue gonfia le vene e lui illuso per stare bene
Guanti bianchi sfiorano lei che dentro al grembo ha
Figlio senza madre né dèi, che triste è la realtà
E poi il rimorso aggrava le pene per lui soltanto ceri sciolti nelle chiese!

Quello che la vita ti dà dipende solo da te,
Ma piano, piano mi accorgo che è una notte, notte
Sciogli quei capelli perché donna vera io trovo in te,
Ma piano, piano mi accorgo che è una notte, notte!

Persa la vita che volevo, adesso che rincorro una luce che vedevo e mantenevo
Miraggio, ostaggio a breve raggio di questi tempi che non perdono il piacere di zittire e di ridire su quelli che volevano dire
Uscire dagli schemi preconcetti del tempo moderno
Inverno che ci vuole malati e impreparati, eppure siamo qua tenaci ed armati a dire basta all'idra dell'appiattimento
Sgomento è quello che provochiamo nella gente che rinviene in questo tempo a stento
Mentre il vento sibila, amplifica riporta ai cuori i valori della tradizione
Ènostra l'ambizione di ritornare ad affermarli perché scocca l'ora della guerra santa
Che vanta qualsiasi è l'era, l'onore la lealtà, la fedeltà e la giustizia alla scacchiera!

Quello che la vita ti dà dipende solo da te,
Ma piano, piano mi accorgo che è una notte, notte
Sciogli quei capelli perché donna vera io trovo in te,
Ma piano, piano mi accorgo che è una notte, notte!

Categories: Share

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff