Background

Compagnia Dell'Anello - Fiaba

Vidi una volta in un mondo fatato un grande castello turrito e imponente
E c'era un bosco, un bosco incantato che lo copriva sui monti a ponente
E c'era un bosco, un bosco incantato che lo copriva sui monti a ponente
E c'era un bosco, un bosco incantato che lo copriva sui monti a ponente!

Per mille giorni e mille albe ancora si era levato il sole a levante
Ed una bianca e bella signora lo salutava ogni dì supplicante
Ed una bianca e bella signora lo salutava ogni dì supplicante
Ed una bianca e bella signora lo salutava ogni dì supplicante!

Fa che riveda il mio giovane sposo, astro lucente che inviti a sperare
Che il bosco e il monte così tenebroso valichi un giorno e mi venga a cercare
Che il bosco e il monte così tenebroso valichi un giorno e mi venga a cercare
Che il bosco e il monte così tenebroso valichi un giorno e mi venga a cercare!

Certo, era stato un giorno infelice quando Calorga la strega mendace
All'alba disse alla dama felice: «D'ora in avanti non avrai più pace!»
All'alba disse alla dama felice: «D'ora in avanti non avrai più pace!»
All'alba disse alla dama felice: «D'ora in avanti non avrai più pace!»

Fece la strega con voce gracchiante: «Tutti i miei intrighi tu vuoi rovinare!»
Il tempo solo avrai di un istante per scomparire e mai più ritornare
Il tempo solo avrai di un istante per scomparire e mai più ritornare
Il tempo solo avrai di un istante per scomparire e mai più ritornare!

E salutato lo sposo dolente era fuggita piangendo a cavallo
Frasi cattive avea nella mente quando sentì cantare quel gallo
Frasi cattive avea nella mente quando sentì cantare quel gallo
Frasi cattive avea nella mente quando sentì cantare quel gallo!

Ma tu non devi piangere ancora, bianca fanciulla di un mondo incantato
Il dì verrà, cara e dolce signora, in cui il tuo sposo ti avrà ritrovato!

Per mille giorni e mille albe ancora si era levato il sole a levante
Ed una bianca e bella signora lo salutava ogni dì supplicante
E quella bianca e bella signora lo salutava ogni dì supplicante
E quella bianca e bella signora lo salutava ogni dì supplicante!

Come la favola vada a finire nessun cantore ha potuto sapere
E se lo sposo è riuscito a punire la strega, chissà? Staremo a vedere
E se lo sposo è riuscito a punire la strega, chissà? Staremo a vedere
E se lo sposo è riuscito a punire la strega, chissà? Staremo a vedere!

Ma la speranza è negli occhi del sole che sulla notte è ogni dì vittorioso
La primavera che infiora le viole vince ogni anno l'inverno piovoso
La primavera che infiora le viole vince ogni anno l'inverno piovoso
La primavera che infiora le viole vince ogni anno l'inverno piovoso!

Così, la bella, come disse il gallo rivedrà un dì certamente il suo sposo
Che giungerà nel castello a cavallo passando nel bosco fatato e insidioso
Che giungerà nel castello a cavallo passando nel bosco fatato e insidioso
Che giungerà nel castello a cavallo passando nel bosco fatato e insidioso!

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff