Background

Attacco Frontale - Leoni morti

Gli sciacalli di ogni tempo non conoscono l'onore, è rimasto a pochi eletti il privilegio del valore
E la divisa che porta per lui non vale niente, stupra e uccide una cultura come un vero deficiente,
Ma ha un orologio e una stella nella tasca del gilet!

Dall'altra parte un maggiore stanco, divisione Carlomagno, sguardo serio, barba incolta ed è veloce come un ragno
I suoi fedeli hanno deciso di farsi uccidere a Berlino perché un leone da lontano te lo trovi li vicino
E il paragone con un cane non sta bene neanche a me!

E fra il fuoco della storia e la pioggia del presente se la ridono beffardi perché il loro spirito è vincente
Il capitano stella rossa crede di avere vinto tutto ma se guarda avanti il tempo si farà brutto
E se la ridono i leoni, non si piegheranno mai!

Fra le urla di una madre a cui tolgono il bambino, l'uomo dai grossi baffi se la ride sul Cremlino,
Ma la paura resta in fondo come una nave in tempesta che la Germania ed i suoi morti rialzino la testa
E cavalchino le onde di un futuro che non c'è!

Maggiore degno e forte hai combattuto con gli amici, tutti i leoni morti adesso sono anime felici
Io combatto i miei avversari che non hanno una bandiera, le hanno portate tutte forse, anche quella nera,
Ma non si fanno avanti nella lotta di domani!

Categories: Share

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff