Background

Acciaio Vincente - Strage insabbiata

Oggi a Katyń sorge un sole rosso minacciato dal braccio del terrore
Dalle fosse scoperchiate riaffiorano i cadaveri
Delle vittime di un massacro che la classe sociale ha pagato
A causa dell'odio russo il mondo non può scordare che...

Noi siamo intervenuti per fermare l'avanzata dell'esercito sovietico!
E per il bene dell'Europa che rischiava di soccombere!
All'orrore che avanzava da est, la morte aveva il suo re Joseph Stalin!

Scorre il sangue sulle foglie degli ufficiali prigionieri
Della furia omicida che a nessuno risparmiò la vita
Falce e martello, le stelle rosse sono gli attori di questo sterminio
Ventiduemila vite rubate, gendarmi, donne ed anche bambini!

Noi siamo intervenuti per fermare l'avanzata dell'esercito sovietico!
E per il bene dell'Europa che rischiava di soccombere!
All'orrore che avanzava da est, ma noi siamo tutti pronti e compatti!

Per Katyń si combatte in nome del ricordo
Di una strage denunciata e per troppi anni insabbiata
Tutte le forze alleate, no, non vollero sentire le grida
Con le spalle rivolte alla strage additarono la bandiera nemica!

Una montagna di menzogne dette da TV, radio e giornali
Da Palmiro Togliatti a Giorgio Napolitano che coprivano i criminali
Questo successe in Polonia durante la sua occupazione,
Ma sui nostri libri di scuola mancano i fatti di questa canzone!

Categories: Share

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff