Background

Vecchia Maniera - Vendetta

Sono io la voce di chi non può più urlare, sono la giustizia di chi è stato tradito
Sono il rumore riecheggiante delle sbarre, il silenzio assoluto di chi più non sa sentire
Sono nella strada l'ombra che ti segue, lo spillo puntuto dentro la tua coscienza
Sono la violenza, la violenza popolare contro i manganelli dei soliti potenti!

Vengo dalla strada, il mio nome è vendetta!
Quando mi vedrete per voi saranno guai!
Vengo dalla strada, il mio nome è vendetta!
Quando mi vedrete per voi saranno guai!

Ragazzi disarmati, colpiti dal sistema, abbattuti a terra da una mano infame
I nostri caduti hanno però memoria, rivivono per sempre dentro al nostro grido
Ed oggi non si ferma, ritorna la vendetta, una nemesi costante sopra la vostra testa
Si stende la spada lucente al sole, scintillante è il giorno che vi vedrà cadere!

Vengo dalla strada, il mio nome è vendetta!
Quando mi vedrete per voi saranno guai!
Vengo dalla strada, il mio nome è vendetta!
Quando mi vedrete per voi saranno guai!

Sono io in quegli occhi che ti incutono timore quando hai sbagliato ed ora hai sul collo il fiato
Sono in quel sorriso ricoperto di follia, l'attimo preciso prima del dolore
Sono quello spettro che corre accecato con una falce in mano pronto a colpire
Ed oggi che tu piangi per te non c'è pietà, pietà che non avevi quanto tu colpivi!

Vengo dalla strada, il mio nome è vendetta!
Quando mi vedrete per voi saranno guai!
Vengo dalla strada, il mio nome è vendetta!
Quando mi vedrete per voi saranno guai!

Categories: Share

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff