Background

Massimo Morsello - Maastricht

E se in Europa io non ci volessi andare coi vostri capi da grattare
I parametri da rispettare e le frontiere da cancellare?
E se in Europa io non ci credessi? Allo sviluppo dei vostri processi
Alla lira che scende e che sale, ma i nostri dolori restano sempre gli stessi!

Non sta all'Europa determinare quest'anno quanto il grano vale
Se dal latte di un animale quanti litri ci dovranno bastare, quanto zucchero e quanto sale
In quegli occhi di contadino passeggiano il fango ed il suo destino, ma non li vede nessuno!

Ma quest'Europa che la fate a fare? È solo di banche e di parole
Ed è un guinzaglio stretto bene al collo del popolo e della nazione
E se in Europa non ci volessimo andare per un diritto ben più naturale?
Quello della patria e quello del pane, quello di non farci derubare!

Non sta all'Europa stabilire a quale croce ci dobbiamo affidare
La gradazione del colore della mia pelle prospettiva, sarà buona o sarà cattiva
Se dal corpo di una madre potranno uscire ancora altri figli o soltanto sbadigli!

Ma se l'Europa sarà solo usura ed è per questo che non la vogliamo
E voi conoscete solo la paura, allora sappiate che noi non ci stiamo,
Ma se in Europa non ci voglio andare, il Fondo Monetario Internazionale
Certamente lascerà obiettare, esiste il bene, esiste il male

Non sta all'Europa stabilire di che morte dobbiamo morire, di che carta è la mia moneta
Ciò che permette e ciò che vieta, ciò che ci sfama e ciò che ci disseta
Se dai corpi di una nazione nascono note di un vecchio inno, di una vecchia canzone!

Categories: Share

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff