Background

Antica Tradizione - Il falco di Svevia

Ti piaceva costruire castelli con strane simmetrie
Stregato dalla luce d'Oriente di mistica magia
Lo sguardo che non teme battaglia, un grande condottiero
Un uomo dalle vele di marmo bianco, l'altare di un guerriero!

Nobile è il tuo cuore, fedeltà ed onore!

Qualcuno ti chiamava sovrano, imperatore svevo
Vivevi già nel Rinascimento e non nel Medioevo
Cresciuto con la vita di corte, nel fuoco dell'impero
Quando ancora si faceva guerra e non solo allo straniero!

È il cielo il tuo signore, una terra baciata dal sole!

Libera il tuo falco, più in alto volerà!
Nel cielo dell'Europa una mano lo riprenderà!
In volo sulla gente, sui boschi e le città!
Se cade non importa niente, il mito ancora si rivelerà!

Dragone il purosangue aspetterà sincero
Quell'uomo dal mantello coperto da mille fili d'oro
Chiamate il falconiere e con fare un po' segreto
Dite al suo padrone: «Questa sera intoneranno un canto lieto!»

Musici e cantori, aprite a quei signori!

Le sale sono piene di gente venute da ogni dove
Odore di idromele e d'incenso, fuori ancora piove
I cani stanno ancora solcando quei sentieri
Che terre antiche hanno visto lottare i dauni guerrieri!

Libera il tuo falco, più in alto volerà!
Nel cielo dell'Europa una mano lo riprenderà!
In volo sulla gente, sui boschi e le città!
Se cade non importa niente, il mito ancora si rivelerà!

Libera il tuo falco, più in alto volerà!
Nel cielo dell'Europa una mano lo riprenderà!
Libera il tuo falco, più in alto volerà!
Nel cielo dell'Europa una mano lo riprenderà!
Libera il tuo falco, più in alto volerà!
Nel cielo dell'Europa una mano lo riprenderà!

Categories: Share

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff