Background

Dario Bressan - Mare d'Irlanda

Una nave all'orizzonte, una nave di marinai
Tante vele all'orizzonte, è il mio padre che pesca per noi
Una terra di povera gente con negli occhi troppo dolore
Non venire come nemico, ma pesca e brinda con a noi
Tante navi all'orizzonte, ma mio padre non c'è più
È partito in un giorno d'autunno per portarmi la libertà, per portarmi la libertà!

Mi guardava diritto negli occhi mentre pian piano si allontanava
Questa terra è la mia terra e mai nessuno la ruberà
Le stagioni passano lente tra i boati della città
Troppo sangue ha riempito il mio mare che non ci riesci più a pescare
Questo mare che ci osserva, questo mare è la mia libertà
Io lo guardo tutte le notti e chissà se lui tornerà, chissà se lui tornerà?

Io ho paura quando viene sera, chissà lui dove sarà?
Un gran boato nella mia mente, forse è la mia libertà, forse è la mia libertà!

Mare d'Irlanda, mare d'Irlanda!
Mare d'Irlanda, mare d'Irlanda!
Mare d'Irlanda, mare d'Irlanda!
Mare d'Irlanda, mare d'Irlanda!

Troppo tempo ormai è passato, ma io, no, non l'ho dimenticato
Abbracciando la mia vecchia madre, combatto nel nome del padre!

Mare d'Irlanda, mare d'Irlanda!
Mare d'Irlanda, mare d'Irlanda!
Mare d'Irlanda, mare d'Irlanda!
Mare d'Irlanda, mare d'Irlanda!

Categories: Share

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff