Background

Hobbit - Italia

Tu sei culla del mondo e della civiltà
Di te già si parlava migliaia di anni fa
Chi ti chiamava Esperia, chi ti chiamava Enotria
Ma di popoli guerrieri tu già eri la patria!

«E quando il prode Enea sbarcò sulle mie sponde
Trovò popoli fieri e radici profonde!»

Un'aquila imperiale spiegava le sue ali
E chiedi i buoni auspici nei riti saturnali 
E le tue tradizioni dettate dal divino
Mentre le tue genti parlavano il latino!

«Quadrate le legioni che marciano in mio nome
Ed in Roma mi rifletto con tutto il suo splendore!»

Fiorivano le arti intorno all'anno Mille
E lungo lo stivale si ergevano castelli
E cavalieri erranti ti portano nel cuore
Sei nei versi di un poeta, sei nei quadri di un pittore!

«Ho partorito geni, filosofi e inventori 
È piena la mia storia di eroi conquistatori!»

A Fiume rinascevi bella come il sole
Con una rosa in bocca ed in mano quel pugnale
Che piantavi nel ventre di rossi e di borghesi
Ed i tuoi giovani leoni nel deserto non si sono arresi!

Italia, patria mia, Italia, Italia
Se penso al tuo passato quanta nostalgia 
Italia, giardino degli dèi, Italia, Italia
Che tornino a volare tutti i sogni miei!

Sed neque Medorum silvae, ditissima terra
Nec pulcher Ganges atque auro turbidus Hermus
Laudibus Italiae certent, non Bactra neque Indi
Totaque turiferis Panchaia pinguis harenis
Haec loca non tauri spirantes naribus ignem
Invertere satis immanis dentibus hydri!

Categories: Share

Leave a Reply

A.N.C. - Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi!
Grazie, lo staff