Background

Fabrizio Marzi - Cerco lo stato

 Me ne vado per la strada quando, triste, accanto a me
Un signore assai distinto mi interpella: «Sa dov'è?»
Io lo guardo e non capisco, quello dice: «Non lo sa?»
Io ripeto: «Ma che cerca?», quello allora spiegherà!

Cerco lo stato, dov'è scappato?
Sono tanti anni che non c'è più!
L'ho chiesto in cellula ed anche al curato
Cerco lo stato, chissà dov'è?

Ho pensato: «Tipo strano, io non credo ad una parola!»
Quando presso ad una banca sento colpi di pistola
Grida: «Aiuto, è una rapina?», ma la legge cosa fà?
È al corteo da stamattina che amoreggia con gli ultrà!

Cerco lo stato, dov'è scappato?
Sono tanti anni che non c'è più!
L'ho chiesto ad un vigile ed a un pensionato
Mi hanno risposto: «Ma che cos'è? Ma cosa è?»

Sono andato per l'Italia visitando gli ospedali
Per le scuole ed i cantieri, fra studenti e manovali
Oltre un muro di intrallazzi che si tinge di legale
Ho capito dai ragazzi che il futuro cambierà!

Un nuovo stato non c'è mai stato e le speranza sono tabù
Oltre al burocrate ed al magistrato, solo uno straccio e niente più
Solo uno straccio e niente più, solo uno straccio e niente più!

Categories: Share

Leave a Reply

Archivio Non Conforme
È attiva la moderazione dei commenti, qualsiasi commento che contenga insulti, bestemmie e volgarità non sarà pubblicato. Inoltre lo staff di Archivio Non Conforme non è responsabile del contenuto dei commenti lasciati da terzi.
Grazie, lo staff